Life coaching:


indirizzato ai singoli, ha come scopo l’elaborazione di programmi concreti di autosviluppo ed autoefficacia verificabili attraverso obiettivi concreti.

Il life coaching può essere utilizzato in ogni  aspetto della vita privata delle persone. In particolare in momenti di cambiamento o di passaggio attraverso le diverse fasi della vita.

L’approccio deve sempre tener conto del contesto di vita del cliente, le sue relazioni personali e i soggetti del suo ambiente.

A volte possono rivolgersi al coach persone che vivono situazioni che richiedono l’intervento di altri professionisti, in questi casi, il coach deve essere in grado di valutare la situazione ed inviare il cliente al professionista adatto a rispondere alla sua problematica. Il life coaching può inoltre affiancarsi e integrarsi agli intervento terapeutici.

Nei casi di

  • depressione
  • disturbi dell’alimentazione
  • disturbi di ansia

si è spesso rilevata efficace la collaborazione con altri professionisti e la combinazione fra interventi psichiatrici, psicoterapeutici, e di life coaching, centrandosi quest’ultimo esclusivamente sullo sviluppo presente e futuro del funzionamento sociale e lavorativo.

Il life coaching può anche essere applicato alla famiglia.
In tal caso si distingue in

  • parent coaching (riservato alla coppia genitoriale)
  • teen coaching (riservato agli adolescenti)
  • coaching per la coppia (riservato alla relazione di coppia)
  • coaching sistemico (riservato alla famiglia)